303 British - Appunti di Ricarica


Pier Paolo Cattaruzza
33170 Pordenone  (Italy)



Informazioni di base per la ricarica delle cartucce metalliche
Appunti di Ricarica

Sito aggiornato al
08 Aprile 2019



Vai ai contenuti

Menu principale:

Calibri

303 BRITISH

Il   303 BRITISH  è stato adottato dal governo britannico nel 1888 e servì sua maestà  fino al 1957, anno in cui  anche l'Inghilterra adotto la munizione NATO (7,62x51mm) per il proprio esercito.
La cartuccia sparava un  proiettile .311" da 215 grs caricato con 71,5 grs di polvere nera RFG2, spinto a una velocità iniziale di 1850 fps.
Nel 1892 svilupparono una nuova polvere, la  Cordite , composta da 58% Nitro-glicerina, 37% Nitro-cellulosa e 5% minerale gelatinizzato, normalmente a forma di asticella, leggermente tubolare, che ha dimostrato di essere incredibilmente corrosiva per le canne, inficiando in maniera drastica la precisione dei  fucili Metford .


By Mk_VI_.303_cartridge_diagram_Treatise_on_Ammunition_1915.jpg: War Office, UK derivative work: F. Lamiot [Public domain], via Wikimedia Commons

L'introduzione della Nitro-cellulosa è stata utilizzata per la prima volta come propellente nel  .303 durante l'anno 1894, ma non è stata ufficialmente approvata dalla commissione  per il servizio fino al 1916. La nitrocellulosa, non era considerata stabile come la cordite per via di alcuni incidenti accorsi durante la fasi sperimentali .

Se pensiamo che dalla sua introduzione, la cartuccia 303 è stata fabbricata in almeno 20 paesi e in quasi 200  varianti "militari", nonché in numerose configurazioni sperimentali e sportive, possiamo solo immaginare la storia che la nostra munizione si porta sulle spalle. E' conosciuta con le più svariate denominazioni, come :  .303 Lee-Metford, .303 Bren, .303 Lee-Enfield, .303 Enfield, .303 British, .303 Fraser.  Può risultare di un certo interesse, sapere che durante la prima guerra mondiale più di 7.000 milioni  di cartucce .303  sono state prodotte solo nelle fabbriche britanniche, per non contare poi  quelle prodotte negli Stati Uniti. Anche se gli U.S.A. non  adottarono  ufficialmente un fucile camerato in  .303,  produssero durante la  seconda guerra mondiale, quasi un terzo della produzione bellica di Enfield  No 4 utilizzati dalle truppe britanniche. La produzione per il Regno Unito, se i numeri che ho recuperato sono corretti ,  è stata di  1,196,706  fucili Enfield No 4 , mentre la produzione totale nel periodo bellico  da parte dei britannici di questo fucile, è stata di  2.021.913 pezzi .  Questo naturalmente, non era il numero totale di armi in .303  prodotte nel Regno Unito durante la seconda guerra mondiale, perché dovremmo  sommare anche lo SMLE N°1 e BSA, che da sola produsse  quasi 500.000 di N° 1 Mk III  .

Gli Stati Uniti pertanto, insieme con l'Australia, l'India e il Regno Unito, devono essere considerati come uno dei maggiori produttori di fucili e munizioni in  .303

Non sorprende che in passato , moltissimi armaioli britannici, australiani e americani, abbiano utilizzato per le armi da caccia, come  base di partenza una munizione in .303 specialmente nei primi anni seguenti la sua introduzione. Introdotto in Scozia come munizione specifica per il cervo,  è stato camerato in alcuni dei migliori fucili Express mai realizzati. E 'stato anche camerato in fucili basculanti o azioni a blocco cadente o in tradizionali azioni a otturatore girevole scorrevole, come la famosa Rigby-Mauser.
Non dimentichiamo inoltre,  che le armi militari  Lee-Enfield ,  per i bassi costi,  sono state personalizzate o completamente ricostruite, garantendo una munizione idonea a molte tipologie di caccia , anche africane.



Una Rigby-Mauser camerata in 303 British


Per gli standard moderni, il .303 British è considerato come munizione arcaica, in realtà ricordo di aver letto che un buon cacciatore, all'epoca coloniale, riusciva a piazzare una palla solida  da 215-grs nel cervello di un elefante, garantendone un perfetto abbattimento.  Nessuno pretende oggi di andare a elefanti con un .303,  ma credo con le dovute conformazioni e tipologie di palle presenti nel mercato, sia ancora adeguatamente sfruttabile per la caccia di tutti gli ungulati presenti in Europa (Mi riferisco sempre a distanze di tiro eticamente realizzabili). Anche se per il tiro a lungo raggio o sniping  il .303 britannico non è secondo a nessuno, ci sono oggi munizioni moderne e armi nate specificatamente per quest’utilizzo. Una piccola curiosità storica; nel museo delle guardie di Londra è custodito  un fucile  .303 azione Holland & Holland  che era stato costruito per un cliente tedesco quando scoppiò la guerra nel 1914. Il fucile era stato sequestrato dalle guardie irlandesi e utilizzato in trincea come  fucile da cecchino per quattro anni. I suoi exploit nelle mani di vari tiratori scelti,  sono menzionati nella storia ufficiale di Rudyard Kipling delle guardie irlandesi.

La ragione  forse per cui non ebbe mai un seguito dal punto di vista venatorio o militare è semplice: il .303 British difficilmente può essere migliorato. Tale affermazione può non essere condivisa, ma i fatti parlano da soli. I tentativi di "migliorare" il .303 in Canada, da vari armaioli, come Ellwood Epps, e da molti gunmakers in Australia, non ebbero il successo sperato, dovuto in parte alla difficoltà di conversione dei fucili militari, ma anche a causa del fatto che non avrebbe fatto guadagnare abbastanza da giustificare lo sforzo.

Difficile da credere; ma oltre 30 anni fa, fucili express di ottima fattezza camerati per il .303 British, furono venduti  per una miseria  e molti di loro sono stati ricamerati o alesati per cartucce come il 9.3x74R.


Express realizzato in 303 British



Molti tiratori che non vogliono stressare le vecchie armi, riportano ottimi risultati ottenuti con palle 120-125grs con polveri vivaci come IMR 3031 - IMR 4064 , N 135 - N140. Salendo con la palla a  150- 155 grs , iniziano i pesi utilizzabili anche a caccia , risultando ideali polveri come  la N 140 , IMR 4064 -IMR 4320, WW 748 e Norma 201.  A caccia, le palle comprese tra 165 - 175 grs possono dare il massimo in termini di precisione e potere lesivo, per risolvere le situazioni in presenza di grossi e coriacei selvatici, possiamo caricare palle da 180 grs. Le polveri più adatte per questi pesi di palla risultano la VihitaVuori  N 150 - N 550 , IMR 4895 - IMR 4064 - IMR 4320, HODGDON  H4895 e H4831.

Peso medio Palle = da 123 a 180 grs.
Diametro massimo proiettile = 7,92 mm - .312"
Inneschi = Large Rifle Standar
d

Lunghezza max del bossolo = 56,44 mmLunghezza max della cartuccia assemblata (O.A.L) = 78,11
Lunghezza del bossolo
consigliata per ricarica  = 56,20 mm
Angolo di spalla =  16° 58'
Lunghezza del bossolo sopra la spalla = 48,00 mm
Lunghezza del bossolo sotto la spalla = 45,47 mm

Diametro del colletto = 8,58 mm Diametro alla base della spalla = 10,19 mm
Diametro del fondello = 13,72 mmDiametro alla base del corpo = 11,57 mm
RCBS
Reference Chart
DIE Group = A
Shell Holder = 7
Lube Die = 3#Rotary Case Trimmer Pilot Caliber = 31
Rifle Recoil Table
( vedi pagina dedicata )
Bullet Weight=174 grRecoil Energy = 15.48Recoil Velocity= 10.63
Recoil Factor = 164.55

Passo di rigatura commerciale per le armi camerate in questo calibro
1 giro in 10"
Le armi camerate per questo calibro solitamente utilizzano una Lunghezza delle canne ( Standard medio commerciale )
da 580 - 640 mm ( 23" - 25,19" )
!! ATTENZIONE !! Ricariche personali dell'autore, leggere attentamente tutte le note

Note : Per le armi Ex Ordinza non pubblicherò i risultati da me ottenute, poiché tutte le armi oggetto di prova, sono prive di ottica e non in conformazione Sniper o da Tiro. Non hanno subito modifiche post acquisto e reputo non corretto riportare delle rosate (Group size) che potrebbero rappresentare dati impropri in termini di performance, essendo in questo caso predominante l’errore da fattore umano. Sicuramente con armi della stessa marca e modello, magari con canne nuove d’arsenale oppure semplicemente con una vista migliore, potreste ottenere risultati nettamente più soddisfacenti, come con armi riassemblate o “ricostruite” male o con canne molto usurate, potreste ottenere risultati sicuramente molto deludenti.
TEST ESEGUITI CON :
MARCAModelloLunghezza CannaPasso RigaturaReloading DIES Vedi Tab. sotto per prova rosata
ENFIELD
LEE ENFIELD N.4 MARK I
640 mm - 25,20"1:10" HORNADYA
Anche se le ricariche presenti in questo sito web, sono state rigorosamente testate prima di essere pubblicate, potrebbero presentare errori involontari di trascrizione. I dati, possono essere in alcuni casi influenzati dalla combinazione dei vari elementi, attrezzature e metodi utilizzati nella ricarica. La variazione di lunghezza totale della munizione (O.A.L.), può alterare pressione e velocità. Gli inneschi indicati sono specifici e non sono intercambiabili. Poiché la vivacità degli inneschi e delle polveri può variare da lotto a lotto e possono essere modificate senza preavviso dai produttori, è indispensabile verificarne l'anno di produzione, stato di conservazione e consultare i manuali ufficiali relativi ai materiali in vostro possesso, pena il generarsi di situazioni indesiderate e pericolose. Non pensate minimamente di replicare i risultati. Non utilizzare mai le ricariche qui pubblicate, prima di un’adeguata comparazione con quelle divulgate ufficialmente dalle case produttrici di polvere, munizioni o materiale per ricarica.

Alcuni test sono datati, quindi compiuti con polvere non più commercializzata o importata. Possono essere stati realizzati, utilizzando sia dosi minime-intermedie-massime di polvere, rispetto ai dati ufficiali dichiarati dai costruttori e alcune ricariche sono frutto di elaborazioni personali. Ci potranno essere inoltre, anche se sporadiche, ricariche eseguite e testate all'estero, grazie alla disponibilità di amici, con polveri mai o non più importate in Italia.

Le tabelle presenti nel sito, riportano dosi  ottimizzate solo ed esclusivamente  per le armi da fuoco che sono o sono state di  mia proprietà oppure di proprietà di amici concesse temporaneamente per le prove, perfettamente funzionanti e in ottimo stato di manutenzione e conservazione. Anche se testate largamente presso un  poligono di tiro o in ambito venatorio ,  possono essere eccessive o inadeguate in altre armi.

La divulgazione di queste ricariche non costituisce una sollecitazione per il loro utilizzo, né una raccomandazione. Quanto trascritto è da intendersi a titolo informativo, pertanto non costituisce consulenza professionale.

Il titolare del sito declina qualsiasi responsabilità per danni a persone o a cose eventualmente derivanti dall'utilizzo improprio delle informazioni riportate.
 
Polvere Sigla
Dose Grains

InnescoBossoloPeso Palla GrainsMarca PallaTipo Palla O.A.L.
Group Size mm
Arma
utiliz.
MT
HODGDON

BL-C(2)
44,00
45,50
WLR
WLR
FEDERAL
FEDERAL
174
174
SIERRA
SIERRA
HPBT
HPBT
78,00
78,00

A
A
100
100
LOVEXS 060
39,00
39,50
WLR
WLR
NORMA
NORMA
180
174
Sellier & Bellot
SIERRA
FMJ
HPBT

78,00

A
A
100
100
LOVEXD.073.4
38,00
39,00
CCI 200
CCI 200
Sellier & Bellot
FEDERAL
180
174
Sellier & Bellot
SIERRA
FMJ
HBPT
77,50
77,50

A
A
100
100
VIHTAVUORI
N 130
38,00
38,00
38,00
39,00
WLR
WLR
CCI 200
WLR
REMINGTON
FEDERAL
FEDERAL
REMINGTON
123
123
123
150
HORNADY
LAPUA
SPEER
LAPUA
FMJ
FMJ
FMJ
MEGA

73,30

70,50

A
A
A
A
100
100
100
100
VIHTAVUORI
N 13340,00WLR
FEDERAL150LAPUAMEGA70,50
A100
VIHTAVUORI
N 140
39,00
38,00
WLR
WLR
FEDERAL
FEDERAL
174
180
SIERRA
Sellier & Bellot
HPBT
FMJ
78,00


A
A
100
100
Note: Le ricariche sopra riportate hanno fornito rosate su almeno dieci colpi sparati, mediamente comprese in quindici centimetri di diametro. Utilizzato il classico bersaglio standard PL50 posto a 100 Mt, significa un punteggio non eccedente il diametro degli otto punti. Le dosi evidenziate con il colore rosso invece, hanno fornito nelle armi da me testate, raggruppamenti contenuti o leggermente superiori i venti centimetri, tradotto su bersaglio PL50, punteggi sette. Personalmente le reputo di scarso interesse, ma potrebbero come anticipato, fornire in altre armi risultati migliori. Le ricariche evidenziate con il colore verde hanno fornito rosate contenute entro i centimetri dieci, quindi circoscritte nel punteggio del nove sempre su bersaglio PL50.
Potrebbe essere omessa l'indicazione dell’O.A.L. (overall length) nel caso le munizioni assemblate siano con free bore zero o prossimo allo zero perché ognuno dovrebbe sperimentare la lunghezza ideale per la propria arma. È omesso l’O.A.L anche nelle ricariche con palle provviste di "solco".

Torna ai contenuti | Torna al menu