5,6 x 52 R - Appunti di Ricarica


Pier Paolo Cattaruzza




Informazioni di base per la ricarica delle cartucce metalliche
Appunti di Ricarica

Sito aggiornato al
12 Ottobre 2019



Vai ai contenuti

Menu principale:

Calibri

22 Savage High Power - 5,6 x 52 R


La cartuccia calibro 22 Savage High Power, fu realizzata dell'americano Charles Newton e introdotta nel 1912 dalla Savage Arms Company per essere utilizzata nel Modello 99 (fucile a leva). Tecnicamente Newton partì dalla cartuccia Winchester 25-35 per inserirvi un proiettile del diametro di .228. Il suo caricamento originale prevedeva una palla tipo soft point dal peso di 70 grs, spinta a una velocità di circa 2790 fps al secondo.

Solo in seguito, questa cartuccia fu introdotta in Europa, con la nuova denominazione 5,6 X 52 R.


La 22 Savage Hi-Powers fu largamente pubblicizzata dall’azienda attraverso la stampa dell’epoca, come munizione ad altissima velocità e dal potere esorbitante, in realtà questa popolarità fu attribuita da una serie di fortuiti abbattimenti effettuati con il calibro in questione.

Il più famoso sicuramente, quello perpetrato dal reverendo HR Caldwell che con il suo mod. 99 in 22 Savage Hi-Power, dove riuscì in Cina ad abbattere una tigre da 400 libbre, mentre un famoso cacciatore di elefanti WDM Bell usò un .22 Savage Hi-Power per uccidere in Africa un bufalo attorno agli  '20. In Europa la cartuccia divenne subito popolare in Scozia per la caccia ai cervi e pian piano si diffuse nell’Europa centrale. Con il passare del tempo la munizione iniziò a rilevare tutti i suoi limiti, a causa del piccolo calibro nominale e relativi proiettili troppo leggeri per le cacce cui voleva elevarsi.  Con l’introduzione delle nuove munizioni negli anni 50’ come la .222 Remington, a seguire la .223 Remington, 222 Rem. Magn e 220 Swift, la cartuccia fu considerata obsoleta già attorno agli anni 60’.

https://commons.wikimedia.org/wiki/File:The_American_Museum_journal_(c1900-(1918))_(17973692960).jpg

In Europa la diffusione del 5,6 x 52 R fu limitata, non riscontrò mai una grande popolarità a parte i primissimi anni dall’introduzione, forse anche perché le armi camerate per questo calibro sono sempre state destinate a un pubblico “facoltoso”.

La munizione nel nostro continente trova particolare vocazione per la caccia agli ungulati di piccole dimensioni, come caprioli, per tiri non oltre i 200 Mt, curioso notare che la RWS oggi nella scheda che si riferisce al calibro, indica come distanza massima 170 Mt il tiro utile per utilizzo su capriolo. Poi dove la legislazione lo permette trova amplio utilizzo per l'eliminazione degli animali nocivi di piccole dimensioni (varminting), come la caccia alle volpi, tassi, ecc.

Oggi le uniche aziende che commercializzano bossoli e munizioni sono la Norma, RWS, Sellier & Bellot, con aggiunta della WOLF Ammunition per la produzione delle sole munizioni. Curioso notare, che nella patria di origine, le munizioni commercialmente non si producono più dal 2007, quindi le intere forniture per chi non si dedica alla ricarica arrivano dall’Europa.  

Importante ricordare che il diametro del proiettile è di 5,79 mm (.228") e NON di 5,56 mm (.224"), forse il vero motivo della scarsa diffusione di questa cartuccia è proprio il fatto di avere una limitatissima offerta di palle sul mercato.  

Di armi moderne camerate per questo calibro non ho traccia, fatta eccezione per le armi costruite su ordinazione alla Blaser, Heym ecc. che volendo producono ancora canne su richiesta per questo stupendo calibro. E’ consuetudine invece di riscontrare il calibro 5,6x52 R camerato su armi di vecchia fattura, in particolar modo su combinati, drilling, kipplauf, oppure in Europa centrale molto diffusa la “canna aggiuntiva” per trasformare un vecchio drilling che ospita solitamente 2 canne lisce e una rigata in un’arma con tre calibri diversi, una canna liscia e due rigate, per disporre di un grosso calibro destinato magari alla caccia al cinghiale o cervo e un piccolo calibro, come quello in questione, per volpi e caprioli.

Rimane a mio avviso una scelta controcorrente ma sicuramente potrà regalarvi grandi soddisfazioni, specialmente  nella caccia al capriolo e con le opportune cautele anche su  CL 0 o CL 1 di cervo e daino per tiri non oltre i 100 – 120  mt , assolutamente da non utilizzare per soggetti adulti o di classi superiori e dal peso superiore ai 50 Kg.

Per quanto riguarda le polveri per la ricarica del nostro 5,6 x 52 R, sono di particolare interesse le combinazioni che si riferiscono alle polveri Vihtavuori, come N-135, N140 e N-160 e le Norma 202- Norma 203-B e Norma 204.  Per le polveri di produzione americana va segnalato l’IMR-3031 e IMR-4198.

Nota dolente le palle, a fatica da noi si trovano le Hornady Spire Point 70 grs (Hornady #: 2280 ) , RWS 71 grs TM e Norma Soft Point a 71 grs. Salvo residui in qualche storica armeria, non mi risultano reperibili in Italia al momento altre palle in .228.

Si rammenta che le ricariche indicate per questo calibro fanno riferimento ad armi in perfette condizioni meccaniche e di “recente” costruzione.  Chiunque voglia ricaricare munizioni per impiegarle in armi di vecchia, o dubbia fattura, deve obbligatoriamente far ispezionare la canna e le chiusure a un esperto armaiolo e partire dalle dosi minime della letteratura ufficiale e salire lentamente fino ad arrivare alla dose ottimale. Non superare mai per nessun motivo la dose massima. Leggere attentamente le note sotto riportate.

Dati Dimensionali 5,6 x 52 R

Paese di Origine = USA
Anno di introduzione = 1912
Peso Palla = da 60 a 71 grs.
Diametro massimo proiettile = 5,91 mm - 228"
Inneschi = Small Rifle Standar
d

CIP Max. dimensioni in millimetri ( inches )Pressioni MAX  CIP 330 Mpa -  ( 47862 psi )
Lunghezza max del bossolo = 52,00 mm  (2,047")Lunghezza max della cartuccia assemblata (O.A.L) = 63,75 mm(2,598")
Lunghezza del bossolo consigliata per ricarica (Trim to)     
51,80 mm - (2,039")
Capacità bossolo =
Lunghezza del bossolo sopra la spalla = 41,61 mm (1,638")
Lunghezza del bossolo sotto la spalla = 35,03 mm  (1,379")
Angolo di spalla =  12°
Diametro del colletto = 6,40 mm ( .251")Diametro alla base della spalla = 9,20 mm ( .362")
Diametro del fondello = 12,50 mm ( .492")Diametro alla base del corpo = 10,62 mm ( .418")
Shellholder CH-4DHORNADYLEELYMANRCBSREDDING
RCBS Case Trimmer Pilot Caliber = 22
223-22RCBS Case Trimmer Pilot Collet = 1
Lube Die ##42100
#393299
#90006
#76313013#07005
# Codice SKU - Stock Keeping Unit
Passo di rigatura commerciale per le armi camerate in questo calibro 1 giro in 10,5"
Le armi camerate per questo calibro solitamente utilizzano una lunghezza delle canne (Standard medio commerciale ) da 580 - 600 mm ( 23 - 23,5" )
Bullet Weight = 70
Recoil Energy =  4.7
Recoil Velocity = 6.4
Recoil Factor   = 30.0
Campo di Utilizzo :         *** Eccellente  -     ** Buono -    * Adatta in alcuni casi e con determinato peso di palla





Varmint   *
Tetraonidi  **
Volpe - Tasso   ***
Capriolo  ***
Daino * - Muflone * ( Solo soggetti CL 0 - CL 1 )
!! ATTENZIONE !! Ricariche personali dell'autore, leggere attentamente  Avvertenze e Note

Note: Le armi utilizzate nei test sono generalmente di serie; alcune di esse però, sono state migliorate negli scatti, altre possono aver subito interventi anche massicci come bedding, sostituzione gruppo scatto, lappatura, aggiunta di freni, ecc. Le armi durante le prove sono state poste su Shooting Rest dotato di appoggio anteriore e posteriore. Le rosate pubblicate indicano la dispersione massima dei fori, misurata da centro a centro tra i colpi più distanti, compreso di eventuale “flyers”(colpo anomalo) su cinque cartucce sparate per ogni “barilotto”. Rappresentano il miglior “cartello” realizzato e spesso sono il risultato di più sessioni di tiro, quindi è impensabile credere di replicare i dati riportati che rimangono sempre puramente indicativi. Potreste ottenere prestazioni nettamente migliori con le vostre armi, come peggiori; i risultati rimangono influenzabili da molteplici fattori, compresi quelli climatici come temperatura, vento, luce, presenti nel giorno della prova. Potrebbe essere omessa l'indicazione dell’O.A.L. (overall length) nel caso le munizioni assemblate siano con free bore zero o prossimo allo zero perché ognuno dovrebbe sperimentare la lunghezza ideale per la propria arma. È omesso l’O.A.L anche nelle ricariche con palle provviste di "solco". Nel caso la rosata sia superiore di molto rispetto ai canonici e pur sempre indicativi 35,00 mm di diametro a 100 MT, potrebbe essere omessa, poiché personalmente non la reputo interessante per uso venatorio, così come rosate a 200 MT considerevolmente superiori ai  55,00 mm di diametro.  In alcuni test sono stati omessi nella relativa colonna, i riferimenti alle armi utilizzate; perché non di proprietà, oppure sono state concesse in prova per un periodo non sufficiente a testarne la piena validità del connubio arma-ricarica. Le rosate delle armi non menzionate, seppur ritenute buone, non rappresentano il miglior risultato raggiungibile per quella combinazione. Sono riportate sempre e solo a titolo indicativo, come puro valore di confronto con i risultati ottenuti eventualmente da altri tiratori.

Avvertenze : Anche se le ricariche presenti in questo sito web, sono state rigorosamente testate prima di essere pubblicate, potrebbero presentare errori involontari di trascrizione. La variazione di lunghezza totale della munizione (O.A.L.), può alterare pressione e velocità. Gli inneschi indicati sono specifici e non sono intercambiabili. Poiché la vivacità degli inneschi e delle polveri può variare da lotto a lotto e possono essere modificate senza preavviso dai produttori, è indispensabile verificarne l'anno di produzione, stato di conservazione e consultare i manuali ufficiali relativi ai materiali in vostro possesso, pena il generarsi di situazioni indesiderate e pericolose. Non utilizzare mai le ricariche qui pubblicate, prima di un’adeguata comparazione con quelle divulgate ufficialmente dalle case produttrici di polvere, munizioni o materiale per ricarica.

Alcuni test sono datati, quindi compiuti con polvere non più commercializzata o importata. Possono essere stati realizzati, utilizzando sia dosi minime-intermedie-massime di polvere, rispetto ai dati ufficiali dichiarati dai costruttori e alcune ricariche sono frutto di elaborazioni personali. Ci potranno essere inoltre, anche se sporadiche, ricariche eseguite e testate all'estero, grazie alla disponibilità di amici, con polveri mai importate in Italia.

Le tabelle presenti nel sito, riportano dosi  ottimizzate solo ed esclusivamente  per le armi da fuoco che sono o sono state di  mia proprietà oppure di proprietà di amici concesse temporaneamente per le prove, perfettamente funzionanti e in ottimo stato di manutenzione e conservazione. Le dosi di ricarica anche se testate largamente presso un  poligono di tiro o in ambito venatorio ,  possono essere eccessive o inadeguate in altre armi.

La divulgazione di queste ricariche non costituisce una sollecitazione per il loro utilizzo, né una raccomandazione. Quanto trascritto è da intendersi a titolo informativo, come mera condivisione dei risultati ottenuti,  pertanto non costituisce consulenza professionale.

Il titolare del sito declina qualsiasi responsabilità per danni a persone o a cose eventualmente derivanti dall'utilizzo improprio delle informazioni riportate.
TEST ESEGUITI CON :
ARMAModelloLunghezza CannaPasso RigaturaOTTICAIngrandimentiReloading DIES
Riferimento arma nei test
Merkel
600 mm - 23,62"
1:10,5"
Zeiss6XRCBSA
Pedretti
600 mm - 23,62"
1:10,5"
Redfield4-12 X 40RCBSB
Torna ai contenuti | Torna al menu